Pamela, Paola e Sarah: una generazione di donne che lotta per sé stessa