Attinge a piene mani dall'arte moderna e dalla pittura trompe-l'œil lo stilista belga Walter Van Beirendonck per la p/e 2014 dedicata all'uomo: stampe d'ispirazione cubista, giochi di illusione ottica che regalano originali prospettive in 3-D, vasi fioriti, orologi da taschino e vere e proprie estensioni di tessuto che prendono vita ed escono dai contorni di un blazer elegante. E ancora, pantaloni-pijiama e jumpsuit di seta, bermuda e giacche con inserti cromatici a contrasto, caftani leggeri e gilet destrutturati con dettagli asimmetrici, completi formali che strizzano l'occhio ai grafismi color-blocking. Il tutto giocato su nuance polverose e pastello come il celeste, il rosa, il giallo tenue, il lilla, il bianco sporco, che si accendono qua e là di bagliori gialli e arancio, per conferire un senso di maggior profondità all'insieme.