Se dovessimo descrivere con un solo aggettivo l'AI 2014 di Sonia Rykiel, la parola ideale sarebbe "cozy". Confortevole, accogliente: è proprio così che la collezione invernale firmata da Geraldo da Conceiçao si mostra a chi la osserva e a chi avrà la fortuna di renderla propria.
La morbidezza regna sovrana: tessuti morbidi, che accarezzano le curve o le scolpiscono solo formalmente, come nel caso dei gilet e dei cappotti doppiopetto dai tagli rigidi. Ma di rigido c'è solo qualche scelta di forma, mai di materiale. Pellicce vaporose, maglie e pantaloni in cashmere e lane a coste o lisce per coccolarsi con calore e femminilità. Le scarpe platform creano un contrasto deciso, che spezza lievemente la magia della morbidezza del knitwear ammirato fino ad ora: si può mostrare dissenso per questa scelta, ma al contempo essa permette di capire come ogni capo sia versatile e ampiamente interpretabile.

I colori esaltano questa componente: il bianco, l'avorio e il cammello caratterizzano la prima parte della passerella, arricchita poi da grigi, un tocco di nero, stampe orientali e nuance pastello. Lilla, giallo, arancio: è una passerella dedicata alla donna che ha raggiunto una maturità e una consapevolezza stilistiche tali da sapere cosa desidera. E per l'inverno che verrà questo desiderio sarà rivolto a comodità e classe che non stancano mai.