Il designer Marios Schwab afferma di essersi ispirato all'alternanza del “chiaroscuro” per questa collezione primavera-estate. Il pezzo distintivo e protagonista della sfilata è decisamente un sensuale little dress monocolore -  nero, bianco, nude, lilla - senza maniche stretto in vita e con gonna leggermente ampia e lunga al ginocchio. Oppure una versione tubino in tessuto tecnico. In entrambi i casi una silhouette che fa pensare a una giovane dark lady, impegnata, enigmatica e “open minded” più che a una vamp. Mentre la prima parte della collezione si concentra su geometrie di inserti in rete che lasciano intravedere la pelle, la seconda gioca invece sulla trasparenza e sulla sovrapposizione di sottili strati nero-colore. (Erica Baldi)