La collezione di Junya Watanabe si concentra su graziosi e leggeri abitini con inserti in pizzo e delicate stampe a fiori oppure astratte, a spirale e a piume di pavone. Ai piedi ballerine o scarpe Oxford bicolori, in testa divertenti copricapi fatti di piume di gallo. Quando ai vestiti si aggiungono vistosi boleri-biker con voluminose maniche con le ruches - blu rossi o neri – l'ispirazione all'aria fumosa, intrigante ma anche romantica delle sale da ballo cubane è sempre più evidente. I boleri sono sostituiti poi da bomber slim in tulle trasparente e da trench beige e neri cortissimi sopra la vita. Sono proprio questi ultimi a concludere la collezione, rivisitati in versione mantella o con maxi colli a camicia. (Erica Baldi)