l rosa cipria apre la sfilata di Givenchy, un colore tenue per addolcire  i tagli squadrati dei gilet e delle giacche sartoriali dai revers di  seta.
Abiti leggeri in maglia traforata creano code e asimmetrie,  blazer con inserti di coccodrillo assumono toni dark, i profili di  vernice danno luce al total black, i pantaloni sono skinny, asciutti, i  top hanno ruches danzanti.
Paillettes di pelle accentuano il movimento della giacca dai macro volant e anticipano un gioco di onde delicate e sofisticate.
L'abito  argento accieca la passerella,seguito dai pantaloni che emanano gli  stessi bagliori lunari, poi come per calmare gli animi si torna al verde  tenue, arricchito da profili di pelle, le gonne fascianti sono sorrette  da catene, la seta costruisce shorts e camicie dal colletto appuntito,  la pelle e le paillettes creano capisapalla preziosi.

(Gaia De Vecchi)