Si apre con una palette di tonalità marine la sfilata di Ungaro per la  primavera estate 2012, camicie di seta incrociate dalle spalle sagomate,  pantaloni morbidi, abiti al ginocchio stretti sul punto vita da cinture  dorate, gonne lunghe dagli spacchi profondi.
Il blu petrolio crea rouches e balze sulla mini skirt, i ricami a  contrasto enfatizzano lo scollo dell'abito dalle spalline incrociate,  gli abiti fascianti blu notte si avvalgono di goffrature delicate.
Le  paillettes formano lucentezze sofisticate, il blu si unisce al bianco e  all'oro, si presta come base per far risaltare i dettagli e le  lavorazioni, le gonne hanno baschine plissettate, gli abiti seguono il  corpo e lo liberano con spacchi laterali.
Pennellate di rosso sottolineano le silhouette skinny delle tuniche, le bluse dalle forme over si portano con le pencil skirt.
La  sera tra il bianco e l'oro crea abiti dalle decorazioni importanti,  paillettes e cristalli formano disegni stilizzati o ricoprono i tessuti  per effetti sparklig.

(Gaia De Vecchi)