Delicata tanto da apparire quasi effimera la donna mandata in passerella da Elie Saab per l’Haute Couture della prossima estate. Una palette cromatica eterea, che passa dal bianco argentato al rosa, passando per l’azzurro acquamarina e il color champagne. La struttura, al contrario, è ben definita: le spalle sono sottolineate, gli scolli grafici, le maniche, quando presenti, geometriche. Protagonista indiscusso è il tulle di seta, incrostato di cristalli e ricami. Silhouette corpose rese però con l’uso di tessuti leggerissimi, in un gioco di trasparenze e volumi. Fiori e foglie sono ricamati in ton sur ton e donano movimento ad abiti dal taglio pulito. Spalle e decoltè in primo piano, grazie a scolli generosi e punto vita sempre in evidenza, negli abiti lunghi, così come in quelli corti. Incredibili le lavorazioni sui tulli che, nonostante la quantità, rimangono leggere, donando agli abiti un aspetto quasi impalpabile ed estremamente luminoso. (Giada Borioli)