Larghe tuniche bianche e sandali da gladiatore sino al ginocchio, le prime uscite della collezione di Damir Doma fanno richiamano quasi un'immagine di antica Roma. Ma tessuti grezzi e forme ampie tipiche del designer questa volta lasciano il posto anche a silhouettes più raffinate. Come i colori, solitamente neutri, si aprono a nuove tonalità: color terra, grigio chiaro, blu notte e lucida seta giallo senape per camicie e gonne. Leggerissimi e svolazzanti soprabiti, che sembrano quasi mantelli, si indossano con gli shorts dorati. Proprio l'oro è il materiale che connota la collezione, lo ritroviamo oltre che nei tessuti, anche in grandi collane tribali e nelle applicazioni in metallo che prendono il posto dei baveri sulle giacche. (Erica Baldi)