Bruno Basso e Christopher Brooke tornano con il loro marchio di fabbrica: le stampe digitali. La collezione primavera-estate è un'esplosione di colori che si potrebbe definire “tropicale”. Grandi fiori di tutte le tinte e varietà in stile hawaiano si mescolano a tratti a stampe più astratte, come i motivi a macchie di vernice. Le silhouettes sono morbide, fluide, drappeggiate e fasciate in abiti T-shirt, completi ma anche fluttuanti gonne lunghe e tutine. Una collezione camaleontica e decisamente giocosa nell'utilizzo dei colori e dove ogni look si evolve da un abito all'altro, riprendendo e modificando dal precedente un particolare, un colore o un motivo. (Erica Baldi)