La collezione di Donatella Versace per la primavera estate 2012 affascina con l’incontro fra l’estetica moderna e i canoni di bellezza della Grecia antica. Il risultato è una dea metropolitana, che nella prima parte della sfilata si mostra in abiti cortissimi o completi hot-pants, abbelliti da ricami a borchie dorate e una stampa di conchiglie in colori tenui. I motivi grafici d’oro richiamano gli ornamenti della Magna Grecia, da sempre fonte d’ispirazione di Versace. Prevale il colore bianco, che è onnipresente, interrotto soltanto da qualche colore blu, verde e giallo pastello, e dal nero per gli abiti da cocktail. Nella sera si sviluppa tutto lo splendore della dea greca negli abiti fluidi, pieni di ricami ornamentali e ricami a forma di conchiglie, che non aspettano altro che il prossimo red carpet. (Diana Marian Murek)