Giovane, ma già seguitissimo, Richard Chai ha mandato in passerella una collezione quasi interamente declinata nei toni del grigio e del nero. “Volevo una collezione che fosse prima di tutto portabile”, ha affermato lo stilista. “Qualcosa che le persone possano indossare nella vita di tutti i giorni”. Via libera, dunque, a giacche imbottite di ogni foggia, accomunate dai colori – grigio nero e qualche tocco di blu navy -, e dalle righe – spesse e proposte indistintamente in orizzontale o verticale. Le silhouette sono morbide, sia nella parte superiore del corpo, sia in quella inferiore, con pantaloni estremamente over e portati a vita alta. Si nota, qui e là, un’ispirazione al mondo militare, soprattutto nei tagli dei cappotti. Fondamentale, l’abbinamento delle proporzioni: ai pantaloni maxi si abbina una camicia impalpabile; alla giacca ovesize, pantaloni vicini alla gamba. (Giada Borioli)