La precisione degli origami, le geometrie perfette, l’ordine, il rigore, i rami di giunco, e poi i blu pastosi, i rossi accesi, le stampe rigate, i dettagli etnici: sembra ispirata a un giardino Zen dalle suggestioni tribali la collezione che Alessia Giacobini (da sempre anima e motore del brand) disegna per Jo No Fui. I bianchi rilassanti e le linee asciutte si alternano a tuniche e casacche colorate, i bijoux metallici delle regine del deserto sono portati su lunghi abiti dalle sfumature sahariane. Le stampe a caleidoscopio rivivono sul completo top e pantaloni o sul mini abito, e nel tipico verde o stilizzati in bianco e nero, i richiami vegetali.Il marchio si colloca oramai, a merito e a buona ragione, tra il firmamento degli stilisti Made in Italy, grazie all’originalità delle creazioni, il prestigio dei materiali e l’altissima attenzione sartoriale.