Alla ricerca della camicia bianca perfetta… questo è il Leitmotiv della collezione di Jil Sander per la primavera estate 2012, disegnata da Raf Simons. La sfilata apre e chiude con numerose uscite in quale vediamo variazioni sul tema della camicia bianca, analizzata e sperimentata su diversi stili, silhouette, lunghezze e dettagli. I risultati sono eterogenei e vanno da abiti che ricordano camicie da laboratorio a voluminosi abiti da sera anni cinquanta in puro stile Grace Kelly. A contrastare il candore total white sono le stampe come il paisley, il madras il vichy e il tartan in colori tenui, a parte qualche verde acido. Di particolare bellezza sono gli splendidi intarsi a forma di viso, che prendono l’ispirazione dalle famose ceramiche di Picasso. È una collezione molto meno minimal del solito, e invece più raffinato bon ton, che come tante collezioni quest’anno propone l’ottimismo. (Diana Marian Murek)