Equilibrio e antonomasia, queste le due parole chiave della collezione Primavera/Estate 2014 di Jil Sander NAVY. Le forme sono ampie, dallo chemisier – capo fondamentale della linea giovane- che acquista una forma lievemente svasata grazie alle plissettature, alla gonna "pleated" con taglio di sbieco, passando per i pantaloni con risvolto oversize e dalla vestibilità confortevole, agli shorts dal taglio mascolino. Le giacche, dal rimando visibilmente sportivo, sono frutto di un attento lavoro nell’accostamento di tessuti e nello studio delle silhouette. Il contrasto tra disegno hawaiano e stile minimalista si mixa a stampe eclettiche che sanno di libertà.

La cura del prodotto non si limita però solo a forme e disegni, ma persiste nella scelta dei materiali: la pelle morbida e il camoscio, così come il cotone a coste e il denim “reversibile”, sono abbinati a capi chiave e combinati a cotone perforato e doppiato, pile e rete.

Complessità nei dettagli, per una collezione alla vista semplice e casual, che si avvicina al mondo del design.