Erin Beatty e Max Osterweis tornano con i loro mix di stampe. Obiettivi: evocare una gioia di vivere quasii infantile e una facile portabilità. E niente minimalismo. Si parte con accostamenti di righe mini e maxi nei toni grigio-nero-bianco. Che si indossano con giacchine corte in vita e cappotti con le spalle “ad armatura”. Le righe sui pantaloni passano poi all'arancio, da abbinare a una camicia beige, anch'essa a righe sottilissime, e un parka verde militare. Si continua con sovrapposizioni di sgargianti fiorati, anche in tre diverse fantasie, a comporre un tailleur spezzato in tre parti. Oppure grandi geometrie, naturalmente dai colori shocking. Il tocco infantile arriva con il maglione con paesaggio e albero ricamati. Alberi ripresi anche nella stampa di una camicia che si indossa sopra la gonna a maxi pois, il tutto in black & white. La donna Suno è camaleontica e passa con disinvoltura dall'abito kimono a fiori, ai look da “good girl”, alla dark lady con gonna ampia in pelle nera. (Erica Baldi)