Sembra semplice ed essenziale la collezione di Narciso Rodriguez, almeno al primo sguardo, quando quello che balza più agli occhi è la stragrande maggioranza di gonne cortissime (che nascondono dei
piccoli shorts, per rendere gli esigui volumi un pochino più pratici e confortevoli), e le forme quadrate e perfette dei mini-abiti e degli immancabili “cropped top”.
Più interessanti e degni di nota sono l’attenzione al dettaglio e la cura sartoriale che Rodriguez riserva alle sue creazioni: un’ordinata e geometrica composizione di pannelli, di broccato, di impercettibili
tono su tono, di tulle per leggere trasparenze; e poi gli inserti di crepe di seta sull’abito a sottoveste, le morbide code di chiffon per dare sinuosità, e la seta ricamata che sembra una stampa.
Dopo le ultime due collezioni, lo stilista cubano si conferma, a pieno merito e diritto, una tra le più brillanti e affermate star del firmamento americano.