Accociature con cerchietto e cotonatura gonfia che ricordano quelle degli anni Sessanta fanno da filo conduttore alla femminilità bon ton di Carolina Herrera. La sua collezione parte però con tonalità molto scure per gli abiti da giorno nel nero abbinato al blu; per arrivare poi al piatto forte degli abiti da sera. Lusso funzionale: le gonne si fanno ampie, lunghe e sono legate in vita, come gli abiti aderenti e morbidi, da una cintura-nastro di pelle. Altro fil rouge è quello dei cortissimi capottini-giacca, quasi boleri sopra la vita che allungano la silhouette, e che vengono modulati in diverse versioni: con bordo di pelliccia da indossare sopra il tubino stampato, come top a collo alto sopra il maglione a maniche lunghe con foulard al collo, sopra la gonna a tubino. Nel finale protagonista il rosso accesso abbinato al nero, al bianco e a stampe forse un po' (troppo) chiassose. (Erica Baldi)