Geometrie protagoniste della collezione primavera estate 2013 di BCBG Max Azria. La silhouette femminile viene accarezzata da abiti che sfilano vicino al corpo senza mai costringerlo. Le forme sono pulite e semplici, ma arricchite da tagli e intarsi cromatici e materici che conferiscono un aspetto estremamente moderno a creazioni altrimenti romantiche. A fianco di colori tenui e vaporosi, e a linee morbide e decostruite, compaiono strutture e lacci in pelle nera. Quasi fosse la base di un'armatura, si stringono sul petto delle modelle, evidenziandone il punto vita. Una collezione, in definitiva, che mira a rappresentare le donne della società odierna, nella loro versione più ambivalente: delicate, ma forti; eleganti, ma capaci di provocare. Un occhio di riguardo alle calzature: delle semplici décolletés reinterpretate con plateau a righe e un'alta fascia chiusa sulla caviglia.