È la Bauhaus e i suoi pattern etnici ad aver ispirato la Pre Fall 2014 di Givenchy. Una sorta di continuum dalla scorsa stagione, in cui  il designer persiste nella sua estetica al limite tra mascolinità e femminilità.

Stampe dai motivi geometrici e tribali definiscono la collezione che contrappone colori accesi –ispirati a Gustav Klimt- che spaziano dal rosso, beige, nero e ocra. La fibbia, che fece la prima apparizione nella collezione primavera estate 2014, è di nuovo protagonista ma nei dettagli: adorna infatti anelli, bracciali e anche cinture. Pantaloni classici da uomo, vestiti in pailletes e pellicce esose, creano un andirivieni di influenze tra loro molto discordanti. Polo nella loro forma più sportiva e dal taglio tipicamente maschile, sono proposte con gonne lunghissime decisamente femminili. Una sottolineatura da parte di Riccardo Tisci sul concetto concreto di interazione, sia negli stili che nel gender.