In evidenza

10 cibi di moda di cui non potremo fare a meno nel 2018

Claudia Ricifari

Dal brodo ai Mocktail passando per i dolci marocchini: ecco quali saranno i cibi di moda nel 2018 – di cui nessuno a quanto pare riuscirà più a fare a meno

Quando si parla di food trend niente è meglio di Pinterest per avere un punto di vista globale.

Il social network di immagini infatti è quello che più sta attento a cogliere le nuove tendenze e quest’anno non è da meno.

Se in passato abbiamo perso la testa per gli avocado toast e abbiamo visto comparire i cocktail in gelatina è anche grazie alle ispirazioni e ricette che qui si potevano trovare e copiare.

Ora Pinterest ha stilato la lista dei dieci food trend che la faranno da padrone per i prossimi mesi, che a quanto pare non potremo fare a meno di mettere in tavola e condividere sui social.

Un trend vince su tutti, quello dell’healthy food in tutte le sue declinazioni, meglio se vegetariano e fit friendly (adatto cioè a dare la giusta carica per lo sport).

Eccoli tutti.

(Continua sotto la foto)

La frittura ad aria

Friggere ad aria diventerà la nuova regola del gusto.

In pratica si sostituisce l’aria calda all’olio, ottenendo pietanze croccanti e buone senza la pesantezza del classico fritto.

Per la gioia del girovita.

Brodo e zuppe

Mettete da parte il nuovo estrattore e munitevi di un pentolino, perché a conquistare la tavola saranno zuppe e brodo.

Un nuovo modo per rimanere in forma e mangiare bene, oltre che una moda già ampiamente in voga negli States.

Qui vi abbiamo raccontato tutto sul brodo (cibo più trendy di New York attualmente) e qui vi diamo un esempio di detox a base di zuppe.

L’healthy coffee

Si chiama healthy coffee o caffè con superpoteri, e in pratica consiste nel sostituire il classico caffè del mattino con la sua versione rivisitata con l’aggiunta di proteine in polvere o integratori ed energizzanti come la maca.

(Che poi altro non sono che smoothie i cui apporti di macronutrienti sono ben bilanciati)

Secondo Pinterest le ricerche in proposito sono aumentate del 200%.

Se non volete rinunciare all’espresso, sostituitelo ai cereali col latte.

La cucina marocchina

Il Marocco conquisterà le tavole attraverso le sue note speziate (in primis cumino, coriandolo e cardamomo), da usare non solo sui piatti salati ma anche su quelli dolci.

La ricetta da provare al volo (e ricordarsi di fotografare prima di azzannare) è quella della M’hencha alle mandorle, nella foto qui sopra.


Le proteine vegetali

Non a caso, uno degli hashtag food più in voga sta diventando #meatlessMonday (lunedì senza carne).

La crescente attenzione per la causa animalista, ma anche la passione dilagante per il cibo vegetariano e vegano, hanno fatto sì che aumentasse l’interesse per le ricette meat free.

Questo significa che vedremo sempre più locali proporre hamburger di legumi o verdure in varianti sempre più appetitose (e fotogeniche).

Gli snack proteici, ma veggie

Al bando patatine e merendine, anche in questo caso il trend è salutare.

E su Pinterest in particolare la gente preferisce sgranocchiare edamame e piselli.

La salsa piccante

Basta salsa di soya, addio agrodolce. Tocca alla Corea invadere le vostre pietanze con condimenti piccanti e fortemente speziati, come la Gochujang, una pasta molto forte realizzata con peperoncini rossi, germogli di soia fermentati, riso glutinoso, meju, malto d’orzo.

O come il Kimchi, piatto a base di verdure molto speziate e tritate finemente, da utilizzare anche come condimento per altri piatti.

Il ghee, o burro chiarificato

Se non sapete cosa sia il burro chiarificato, rimediate. Perché lo vedrete ovunque durante tutto il 2018.

Si tratta di una variante senza lattosio, diventato il nemico numero 1 della nostra epoca insieme al glutine, visto il continuo aumento del numero di persone che se ne scoprono intolleranti.

Si ottiene rimuovendo l’acqua e le proteine del latte e continua a reclutare seguaci grazie alla sua capacità di resistere a temperature elevate e al suo utilizzo per salse come la bernese e quella olandese.

Lo si può preparare in casa partendo dal burro che avete in frigo o comprare pronto.

I dolci vegani

Su Pinterest si impennano le ricerche di ricette di dessert tradizionali che non contemplino l’uso di uova e burro, ma che mantengano lo stesso risultato usando olio di cocco e altri ingredienti di origine vegetale.

Il risultato, non serve neanche dirlo, è buono anche per i palati carnivori, che sarebbe ora che mettessero da parte i pregiudizi in merito.


I mocktail

Si tratta dell’espressione utilizzata negli Stati Uniti, derivante dalla fusione delle parole mock e cocktail, per definire tutte quelle bevande analcoliche che si possono bere dall’aperitivo in poi, per dissetarsi e restare in forma senza rinunciare al piacere di un cocktail da sorseggiare.

Il risultato è comunque refrigerante, dissetante e gustoso e su Pinterest potete trovare ogni genere di combinazione per sbizzarrirvi.

Outbrain
food Leggi l'articolo su Grazia.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.