In evidenza

Come comportarsi quando due amiche litigano (per limitare i danni)

Elisa Castellano

Quando due amiche litigano ci si ritrova in una posizione spinosa: ecco come comportarvi per salvaguardare la pace (e i rapporti) con entrambe

Se siete finiti dentro a un litigio tra due persone a cui volete bene, avrete sensazioni contrastanti.

Da una parte cercherete di capire come poter mediare tra i due, dall’altra vorrete rimanerne fuori per non rischiare di mettervi in una situazione a dir poco spinosa. 

Spesso infatti, da un banale screzio, possono emergere dinamiche e parole che rischiano di incrinare anche i rapporti più stabili.

Vi facciamo vedere quali possono essere le modalità utili per uscire da questa situazione spiacevole.

(Continua sotto la foto)

Ascoltate le due campane

Prima di valutare la situazione avete bisogno di chiarezza.

Non vi rimane altro che ascoltare le due campane e farvi un’idea oggettiva di quello che è successo.

Solo a quel punto potrete realmente capire come poter agire per aiutare a risolvere quella situazione.

Attenzione ai giudizi

Probabilmente vi troverete ad ascoltare gli sfoghi e le lamentele di uno e dell’altro ed è proprio in quel momento che dovrete mantenere il vostro autocontrollo.

Dare giudizi potrebbe mettervi in una posizione ancora più scomoda, creerebbe imbarazzo e vi porterebbe a essere ancora più esposti.

Sì ai pareri e alle osservazioni ma solo con il diretto interessato.

Siate sinceri

Qualsiasi parere voi dobbiate esporre, dovreste adottare una modalità assertiva.

Potrete spiegare il vostro punto di vista mettendo in gioco anche stati d’animo, emozioni e percezioni che vi sono arrivande vivendo quella situazione nel vostro ruolo di amico.

Questo modo di comunicare darà valore al contenuto dei vostri pensieri e sarà più facile che vengano compresi.

Siate neutrali

Se vi siete trovati in mezzo e non potete più ritirarvi, si dovrebbe accendere un’insegna luminosa che recita Non ti schierare.

Questo perché talvolta è meglio mantenere la neutralità, soprattutto se non si conoscono a fondo le dinamiche del loro rapporto e i pregressi.

Ma anche nel caso vi conosciate tutti bene.

Ricordatevi che spesso è solo questione di punti di vista e che ognuno ha le proprie motivazioni che lo portano ad agire in quel modo.

Outbrain
psicologia Leggi l'articolo su Grazia.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.