In evidenza

Primo natale in coppia? Come scegliere il regalo per lui

Ilaria Perrone

State insieme da poco ed è il vostro primo Natale da coppia? Ecco come superare il panico da primo regalo e farlo felice senza impazzire

State insieme da pochi mesi e non gli avete mai comprato neanche un piccolo pensierino, avete paura di non azzeccare quello giusto, non sapete che tipo di regalo fare e non volete fare una brutta figura?

Niente panico, il primo Natale in coppia è una sfida che potete superare alla grande, trovando il regalo per lui perfetto senza impazzire.

Vi spieghiamo come evitare di inciampare nel regalo sbagliato e come rendere la vostra sorpresa indimenticabile. 

(Continua sotto la foto)

Niente panico

Potete farcela, dovete solo riuscire a far capire a lui cosa volete, lanciando dei segnali neanche troppo velati e capire che cosa desidera lui con delle domande semplici e insospettabili.

Gli uomini rispondono a qualsiasi cosa, non si accorgono che state indagando.

Non riducetevi però all’ultimo minuto, altrimenti finirete per comprare qualcosa a caso e farete un regalo tanto per farlo, non stupitevi allora se lui si presenterà con delle ciabatte a forma di orso.

L’importante è che sia pensato 

Non è vero che l’importante è il pensiero, non basta una cosa piccola comprata a caso tipo della cioccolata fondente e della birra: il regalo al vostro lui va pensato bene, deve avere un significato, per lui e per voi.

Deve raccontare una storia, la vostra, sono le frasi che vi fanno ridere o un qualcosa che lui non si aspetterebbe mai, che ha buttato lì ma che voi avete carpito.

Il primo regalo deve dire ci tengo a te, ti ascolto e voglio regalarti qualcosa che ti renda felice.

Tanti piccoli regali

Se state insieme da poco forse non è ancora tempo dei regali importanti e impegnativi, ancora non vi conoscete bene e rischiate di buttare via dei soldi inutilmente.

Che fare allora? Beh potreste fare dei regali simpatici ma diversi, cose stupide che lo facciano sorridere, potreste anche numerarle e metterle tutte in una scatola molto grande, probabilmente non saranno utili ma vincerete in simpatia. 

Cercate di capire se siete sulla strada giusta

Fatelo con delle piccole domande che sembrano innocenti, del tipo «Sai, pensavo di regalare a una mia amica una macchina per le polaroid, non lo so, tu che cosa ne pensi, l’hai mai usata?».

Oppure «Sopra questo divano ci starebbe un bel quadro, ma non hai mai pensato a cosa ti piacerebbe metterci», insomma dalle risposte che riceverete potrete capire se siete sulla strada giusta o se state completamente sbagliando.

Curate anche la presentazione

Il contorno è importante quasi quanto il regalo, il momento in cui glielo darete e come glielo darete fa parte dell’esperienza e del ricordo che lui avrà di quel momento.

Quindi per favore non sminuite quello che avete comprato o pensato per mettere le mani avanti su una possibile delusione, fate le cose in grande e mantenete alta la sorpresa fino alla fine.

Un bel pacco, possibilmente grande, non importa se il regalo è di piccole dimensioni, anche se avete regalato dei biglietti potete metterli in fondo a una scatola enorme con della carta, sarà ancora più divertente farglieli trovare.

Nascondetelo bene

Non fatevi scoprire, neanche sotto tortura, non fate trapelare mai niente e neanche il pacchetto dovrà mai far intuire quello che c’è dentro.

Quindi vietate le carte brandizzate dei negozi o i sacchetti di carta che parlano da soli, se capisce cosa gli avete preso che gusto c’è?

Voi dovete essere una specie di Babbo Natale e come lui non dovete farvi scoprire fino all’ultimo.

Non regalateli niente che gli regalerebbe sua madre

Sono vietate calze, sciarpe, guanti, pigiami, pantofole, accappatoi, asciugamani e maglioni con renne sopra.

Non potete regalargli nulla che verrebbe in mente a sua madre o a sua nonna, siete la sua fidanzata e dovete salvarlo dai regali tristi, così come lui dovrà fare con voi.

Quindi evitate cose che possano tenerlo al caldo per non fargli venire il raffreddore.

No ai regali utili

I regali utili sono noiosi, sono quelli che ti facevano i parenti, sempre perché vostra madre ci metteva lo zampino.

I regali utili fanno venire la depressione, quindi anche se gli si è rotto il doccino non pensate di andare a comprargli quello nuovo, oppure se ha una padella vecchia non pensate neanche minimamente di andargli a comprare un nuovo set, a meno che non sia un appassionato di cucina.

Vi prego abolite la noia, le cose utili può comprarsele da solo.

Sì a una cosa per voi due

Le esperienze sono sempre una bella cosa da regalare e da vivere insieme, quindi sì a biglietti aerei, biglietti per i concerti, per le partite, treni o ingressi per due da qualche parte.

L’importante che non finiate per farvi un regalo da sole, nel senso che dovrà piacere anche a lui.

Non è carino regalargli un ingresso alle terme se lui le odia, oppure il biglietto al concerto del vostro cantante preferito se lui neanche lo conosce.

Qualsiasi cosa farete cercate di scaldargli il cuore, fategli brillare gli occhi e ricordategli di quando era un bambino, amare una persona non è in fondo anche questo?

E questo non è forse la parte ancora bella e pura del Natale?

Outbrain
coppiaNatalenatale 2017regaliRegali di Nataleregali uomo Leggi l'articolo su Grazia.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.