Una collezione sicuramente d'impatto, quella mandata in scena da Walter van Beirendonck per la primavera estate del 2013. Lo stilista, come sempre, sfida le regole del guardaroba classico maschile e manda in scena una linea ricca di dettagli: imbracature che stringono le giacche, pantaloni in jersey a righe - quasi fossero quelli da indossare in casa - abbinati a camicia, giacca e papillon, calze tirate su fin quasi al ginocchio, stampate in black and white e abbinate a calzoncini corti e scarpe stringate, completi a doppio petto reinterpretati con un tessuto a micro-righe bianco e lilla, macro tube da dandy - stampate, decorate, quasi scultoree, realizzate dall'artista Folkert de Jong. Nemmeno a dirlo, anche i colori sono ben fuori dagli schemi canonici: al bianco, nero e beige, si affiancano colori solitamente femminili - salmone, verde mela e lilla. Non manca, ovviamente, un occhio di riguardo per gli accessori: papillon, calze stampate, guanti in pelle, stringate in vernice. (Giada Borioli)