La potente fascinazione dell'India riemerge a cicli alterni. Qui da Viktor & Rolf è lo stratagemma per cesellare di eccentricità una collezione che scorre piuttosto placida. Sartorialità rilassata può dirsi quella dei pantaloni, quando non citino i tradizionali jodhpur, e delle giacche che sono sì delineate ma mai troppo fascianti. Eppure il dettaglio esotico irrompe a rendere il tutto molto più speziato. Le camicie sono tuniche, le casacche si ricoprono di luccicanti specchietti, il jacquard reinventa il motivo spigato su completi e soprabiti. Persino le scarpe da ginnastica, che insieme a leggerissimi trench sono la controparte più sportiva e disinvolta, si coprono di una bordura d'oro. I colori sono talora intensi, come nel caso dell'arancio e del mattone, talora più freschi e delicati, come per il celeste ed il grigio madreperla. (Gabriele Verratti)