La collezione di Timo Weiland (realizzata in collaborazione con il collega Alan Eckstein) fa pensare a un rivisitato e moderno mondo coloniale; sarà il cappello tipo paglietta bombata, saranno gli abitini di maglia e la canotta con i bermuda, saranno le stampe dal sapore etnico o che ritraggono vegetazioni incontaminate.
Raccontano Timo e Alan di essere stati ispirati da Instagram, intendendo che la loro sfilata, come la vita che le loro foto ritraggono, è un variegato collage di tempo libero, impegni professionali, viaggi all’estero.
Nonostante ciò la collezione rimane pulita, grazie alla prevalenza del bianco, del rosso e del blu navy, grazie ai blocchi di colore, ai motivi geometrici e alle linee prevalentemente dritte e asciutte.
Sempre forte l’interesse dei due stilisti per il menswear, che portano in passerella un uomo casual e sportivo ma molto sofisticato; in attesa di una collezione realizzata solo per lui.