Il rosso è senza dubbio il fil rouge – appunto – della collezione invernale di Thakoon Panichgul. Si impone con prepotenza sulle labbra delle modelle e compare su gran parte dei capi mandati in passerella. Capi ispirati alla vecchia New York, dove le donne sono seducenti, vestite di sete lucide e capaci di scelte audaci, a partire dai colori: al rosso acceso si affiancano fucsia, nero e blu. Le silhouette degli abiti sono vicine al corpo o, a volte, addirittura gonfiate sui fianchi, per enfatizzare la figura a clessidra che troppo spesso i designer cercano di camuffare. Le gonne si fermano appena sopra al ginocchio, in compenso gli scolli scendono profondi. Un’attenzione particolare alle stampe su seta, che movimentano capi dalle forme estremamente geometriche. (Giada Borioli)