La musica non cambia. Anzi, entra da protagonista sulla passerella di Saint Laurent, con una serie di immagini dal nuovo sito. Ritratti di artisti indie della scena francese, riferimento ideale perfetto per accrescere l'ormai celebre Music Project. Quanto allo stile, non ci si discosta molto dalla passate stagioni. Il corpo è magro fino alla consunzione, le gambe inguainate nel denim e nella pelle solcata da cerniere, il passo ciondolante sugli stivaletti con tacco da rockstar. C'è di nuovo una più marcata nostalgia da Rive Gauche, con leitmotiv di righe e baschi alla parigina. Il disegno resta però tagliente nei caban militari e nei cappotti, senza rinunciare alla consueta teoria di chiodi biker. L'effetto androgino si amplifica nel ricorso a camicette in chiffon a pois, top in rete glitter e leopardato; quest'ultimo quasi grunge, in coppia con il bomber in seta. Ma l'apoteosi arriva poco dopo, con l'ensemble di pelliccia rosa shocking  t-shirt in pizzo. Perverso e glam, o si odia o si ama. Ma un fatto è innegabile: i giovani più cool hanno occhi solo per Hedi Slimane.

© Riproduzione riservata