Patchwork come parola d’ordine per la collezione primavera estate 2014 firmata Roland Mouret. Cotone elasticizzato, seta e PVC definiscono silhouette sensuali e dinamiche, color palette dai toni accesi del fucsia, menta e giallo spezzano la routine monocolore di bianco e nero.

I top corti, le scollature profonde a V e gli abiti longuette lasciano intravedere pezzi di pelle tra gli incastri di fasce. L’ispirazione del designer nasce dalla techno music, ascoltata sotto il sole estivo della Grecia e dalla voglia di vestire una donna più giovane, più vivace. Belle – e soprattutto comode- le scarpe flat a punta, con lacci alla caviglia che riprendono le trame dei capi.