Un viaggio  nel tempo sulla passerella di Rochas, eccoci negli anni '50,  tra gonne a ruota, foulard monacali e occhiali da gatta. Capi dalla  tradizione raffinata, tessuti preziosi e colori pastello; tartan leggeri  per le camicine a manica corta portate sulla gonna a tubo e sui  cappotti dalla linea ad uovo, check setosi per il top scollato a cuore e  gli slip alti in vita.
Incanta l'abito a clessidra verde tenue e si ricopre di bagliori, lo  segue anche la gonna lunga sulle tonalità dell'oro portata col pull  corto e la borsina a tracolla, la maglieria mélange crea il completo o  si spezza con la gonna a fantasia floreale.
L'enfasi è tutta sul punto vita, stretto da cinture sottili con fibbia  decoro.
Il nero non risulta drammatico, i ricami e le lavorazioni lo  mantengono sofisticato: l'abito aderente osa un piccolo scollo a v, la  gonna di pizzo funziona con la maglia  a fiori. (Gaia De Vecchi)