In pochi anni Marco Zanini ha ridato smalto alla declinante casa di Rochas assicurandole una crescità pari alla metà del suo fatturato. Senza ricercare la novità a forza di effettacci, ma dialogando a voce sommessa con la ricca tradizione d'archivio. L'impressione che resta della recente passerella riecheggia questa voglia di agio e di eleganza noncurante, con un disegno classico eppure disponibile a reinventarsi. Non sfugge la citazione di un New Look aggiornato nelle le gonne a pieghe scultoree, fiorite di roselline borghesi, abbinate al cardigan dalla texture rustica. L'intimità domestica di un fine settimana dei quartieri alti si accorda poi col cappotto avvolgente, color cammello sì ma in spugnosa lana spazzolata; ai pigiama in seta che fanno coppia con pochette tanto morbide e dinoccolate da arrotolarsi come un quotidiano; alle giacche in pied-de-poule minutissimo, strizzate alla vita dalla cintura in rettile. Immancabile il golf molto perbene, con manicotti in visone sintetico, in rima assoluta con la longuette. Interessante ma a rischio goffaggine la gamma di proporzioni drammaticamente accresciute. I colori? Gioiosamente vintage anche loro, con azzurri pallidi e rosa polverosi, senape e caramello.

© Riproduzione riservata