Abiti lunghi e variopinti d'ispirazione seventies dominano la passerella spring summer 2015 di Roberto Cavalli: il designer fiorentino abbandona le scollature vertiginose, puntando maggiormente su tagli cut-out all'altezza dei fianchi, righe orizzontali alternate da porzioni see-through e strati di tessuto plissé che regalano movimento all'insieme. Completi in pelle stampa cocco si alternano ai pizzi bianchi ricamati dal gusto gipsy, e al denim delavé, arricchito da strappi, paillettes e inserti damascati. Abiti con dettagli asimmetrici e nappine al collo svelano centimetri di lingerie ricoperta di strass, soffici piume di marabù compaiono sulle maniche delle bluse trasparenti e sulle voluminose minigonne, mentre la fantasia zebrata in bianco e nero ruba lo scettro di protagonista alla classica stampa leopardata della maison.