Julianne Moore con la figlia di undici anni (rossa di capelli come la mamma) nel front row tra ospiti più importanti della collezione di Reed Krakoff. Il designer si impegna in un'evoluzione dei codici minimalisti con focus su abiti fluidi e femminili e completi sartoriali. Rouches, dettagli asimmetrici, chiffon e satin lucido per gli abiti, anche in versione trench lucido. Si affiancano dettagli di sportswear rivisitato come i bomber leggeri in tessuto traforato. Una palette decisamente neutra, di nude, grigio e crema con l'inserto di qualche sprazzo di giallo più accesso. Una collezione ariosa, non appesantita neanche nello styling o nell'uso degli accsesori, che lascia spazio alla libertà di movimento dei tessuti e del corpo.

© Riproduzione riservata