Il colore invade la passerella di Pringle of Scotland fin dalle prime uscite. Ecru, rosso, arancione, tocchi di blu che compaiono, a contrasto, sulla punta delle scarpe. I toni sono forti e abbinati anche in azzardati ton sur ton. Protagoniste, come da tradizione – quando l’azienda fu fondata, nel 1815, produceva solo maglieria – le texture di maglia. Perno centrale di tutta la collezione. Non manca, però, una vasta scelta di capispalla in pelle: giacche da biker, cappotti e mini-chiodi proposti in nero e arancio.

Le silhouette non hanno regole precise. Sfilano pantaloni aderenti al limite di una seconda pelle, ma anche tagli classici, con tanto di riga. Immancabile, o quasi, il collo alto. (Giada Borioli)