Illusioni ottiche ispirate al grande esponente artistico dell'Optical Art, Victor Vaseraly, lunghi abiti che riflettono geometrie caleidoscopiche dai colori ipnotici, silhouette lineari che contrastano con tagli asimmetrici. Nella collezione pre-fall 2011 di Ports 1961 disegnata da Fiona Cibani sono le stampe le vere protagoniste. I tagli e i volumi basic non fanno che sottolineare e esaltare la ripetizione dei motivi grafici, dei pied-de-poule oversize che si trovano su completi e dress ladylike, delle sfumature di colore elettrico che attraversano top e impreziosiscono pantaloni.

Se i lunghi abiti non sono semplici da indossare nel quotidiano, le proposte in blu notte e l'abito lineare nero rispondono a tutte le esigenze di una working girl, mentre capi come la giacca in lana grossa blu elettrico è il tocco di design che dà personalità al look della giornata. (Sara Moschini)