La sfilata di Paco Rabanne per l’autunno inverno 2014-15, regala tributi alla storia del brand e, al tempo stesso, si identifica come elogio di modernità contemporanea, scegliendo materiali prevalentemente tecnici. Julien Dossena si ispira al rigore delle discipline di arti marziali e manda in passerella kimono strutturati, giacche e gilet che ricordano armature in contrasto con silhouette più femminili. Compaiono quindi inserti di trasparenze, gonne in satin e spacchi ampi che però si accostano a capi prettamente sportivi, con zip e forme più mascoline. Sono proprio le zip bianche, di dimensioni notevoli, uno dei rimandi maggiori ai tempi d’oro della Maison, ricordando gli estrosi completi da sci anni Settanta. Non mancano neppure i riferimenti alla space age, con gonne e abiti in metallo, alcuni influenzati dalle spille da balia, altri da rete metallica.

Vesti dalla natura ibrida che convergono abilmente in un lasso temporale, a metà tra il futuro prossimo e l’idea vintage dello stesso.