L’uomo disegnato da Nicole Farhi per il prossimo  inverno è un viaggiatore. Lo si capisce da subito. Esce in passerella con una  mascherina per gli occhi alzata sulla fronte. Un uomo cosmopolita che, dai suoi  viaggi, coglie ispirazione per l’abbigliamento. Così come la stilista, di orgine franco-turca, anche la collezione mescola tecniche di lavorazione e  materiali senza una provenienza precisa: maglioni dal sapore scandinavo lavorati  con una trama che ricorda i tappeti kilim turchi, maglie in jersey con stampe  hawaiane in black&white. Trench, parka e cappotti ricamati a mano sono  indossati direttamente sopra alla camicia, che si allunga a dismisura e viene  lasciata fuori dai pantaloni. (Giada Borioli)