La colonna portante della PE 2015 di Massimo Giorgetti è il termine "freedom".
Stampato a caratteri maxi sull'invitation, il concetto di libertà si fa sentire all'aprirsi della passerella: un sottofondo di uccellini cinguettanti accompagna l'uscita di abiti sui quali si posano, ricamate, queste graziose creature alate.
I tagli e le forme fanno pensare all'Oriente, alla cultura giapponese e ai suoi costumi.
Se fino ad ora Giorgetti ci ha stupiti con abbinamenti cromatici vivaci e stampe contrastanti, questa nuova collezione sembra aprire un capitolo più minimal: ci sono molto bianco, blu, il carattere delle stampe è meno psichedelico e più artistico, dipinto su tessuti lucenti.
La prima impressione però può ingannare: l'anima di MSGM compare infatti nei sandali, adornati di frange coloratissime, e nelle maxi tee in arancio e verde fluo con maxi scritta "freedom".
Una conferma del proprio stile ma, al contempo, un primo mattone nella costruzione di un nuovo stile, libero dai vincoli delle precedenti collezioni.