L'indolenza vacanziera, le albe e i tramonti sul mare, la brezza come ispirazione. Angela Missoni spiega le vele verso volumi ariosi, che della maglieria esprimono l'anima più dolce e lieve. Così le gonne scivolano a tutta lunghezza sotto camicie in seta di fattura maschile, morbide e sensuali, da indossarsi in look senza costrizione. Per proteggersi dai brividi d'estate, poi, non c'è niente di meglio del trench, sottile come carta, annodato con la noncuranza di una vestaglia. E di fatto pigiameschi e svuotati di peso sono anche i pantaloni, di grande ampiezza, svasati al fondo. In testa, per suggerire un esotico sublimato, spicca il turbante. Ma il grosso della suggestione viene dalla palette cangiante, con sfumatura degradé di verdi e azzurri marini, gialli e rossi tropicali, per un effetto freschissimo d'acquerello che seduce e incanta.

© Riproduzione riservata