Fa venir voglia di prendere una tela e inondarla di colore, la collezione resort 2014 di Milly. Voglia di pennellate pastose e intense, di tinte fluo e suggestioni optical, che riprendono le ispirazioni surrealiste delle precedenti collezioni.L’attenzione alle cromie allegre e decise è il tratto distintivo di Michelle Smith (designer del brand americano) che ancora una volta porta in passerella una ragazza femminile e dalle linee moderne e ben definite. Lo fa con il rosa shocking e il giallo acceso, il blu elettrico e il bianco e nero; con i mini abiti, gli shorts e le pance scoperte, e con i motivi geometrici, i pantaloni dritti e le tute intere.Immancabili i pezzi iconici della stilista, che ben definiscono la sua personalità e che la stanno facendo conoscere anche al grande pubblico: la micro pochette preziosa (si chiama minaudière) e la classica gonna a tubino (ma di pitone).