Romantiche seduzioni dal sapore retrò popolano la passerella p/e 2014 di Marchesa: il duo artistico composto da Georgina Chapman e Keren Craig fa sfilare a New York una collezione raffinata e iper-femminile che attinge a piene mani dai ruggenti anni '20 e dalle atmosfere da boudoir, ricreando un mood più disinvolto rispetto alle stagioni precedenti. Così l'eleganza lussuosa della maison, celebre per vestire le dive sui red carpet più importanti, viene volutamente stemperata da tocchi più rilassati e morbidi: preziosi ricami floreali di pizzo Chantilly si declinano su silhouette più fluide d'ispirazione lingerie, arricchite da piume, cristalli, frange svolazzanti e perle da flapper girl, soffici nuvole di tulle e voluminose ruches si alleggeriscono sulle trasparenze sensuali di gonne e long dress nei tenui toni pastello. A dare un tocco inaspettato all'insieme romantico ci pensa il talento di Scott Campbell, artista e tatuatore newyorkese tra i più famosi al mondo, che ha dipinto farfalle e fiori sui corpi delle modelle.