Una collezione scultorea sfila sulla passerella firmata da Marc Jacobs per Louis Vuitton per la primavera estate 2013. Prende il via dalla scacchiera, simbolo da sempre della maison francese. Aprono il defilé una serie di abiti e gonne a colonna, lunghe fino ai piedi, stampate come macroscacchiere in cui il bianco si abbina con il nero, il giallo, il cipria intenso, il verde. Ma, anche, viene lavorato a devoré per alternare quadri opachi ad altri trasparenti. Le linee sono affusolate, pulite, si passa senza vie di mezzo dalle lunghezze fino a terra a quelle ridotte all'osso, che lasciano l'intera gamba a vista. A poco a poco, iniziano ad affacciarsi le silhouette grafiche dei fiori: in bianco sul nero, e in nero sul bianco. Che in breve conquistano la passerella. Di nuovo, il bianco si abbina ai diversi toni con forti stacchi a contrasto sul colore di base.