Stampe protagoniste sulla passerella di Les Copains disegnata da Alessandro Dell'Acqua per l'autunno inverno 2013-2014. Rigore tecnico e creatività trovano un punto di incontro in una collezione che alterna classicità e capi ricercati, ricchezza visiva – ma soprattutto materica – e semplicità estrema delle silhouette. Frequente il gioco di contrasti: la maglieria si affianca alle organze, il feltro è doppiato con il satin. Stampe e ricami hanno effetto tridimensionale grazie all'utilizzo di micro paillettes e cristalli, mentre le maglie sono ricche e lavorate con una moltitudine di punti, per donare movimento e matericità ai capi. Le silhouette, al contrario, sono leggere e seguono il corpo senza costringerlo. I pantaloni si portano a vita alta, con la riga e lunghi appena sopra la caviglia. Sono in jaquard maculato con bagliori metallici, in seta lavorata o con stampe floreali. I colori, neutri: blu e nero vengono accostati a toni chiari come il cipria, il cammello, il lavanda. © Riproduzione riservata