È un omaggio a Roma la collezione mandata in passerella da Laura Biagiotti per l'autunno inverno 2013-2014. Compaiono riferimenti architettonici alla città eterna (e di conseguenza al profumo «Roma» della maison) e una serie di capi in maglia dalle coste profonde, che simulano le scanalature delle colonne d'epoca. A fare da contraltare, abiti in maglia leggerissima, quasi impalpabile. Tema dominante è la treccia, che scolpisce la silhouette e diventa tridimensionale. E poi il pizzo, il tartan, la pelle abbinata al cachemire e che, grazie a interventi al laser, si fonde con il tricot. I cappotti oversize e dal taglio a uovo hanno lavorazione double, mentre il pizzo si declina in pelle. Un occhio di riguardo, infine, per gli accessori: le borse sono in maglia lavorata a maglia e con dettagli metallici, gli occhiali riproducono la stampa tartan, le calze sono tricot pesantissimi lavorati a mano. © Riproduzione riservata