Se c'è una cosa che Humberto Leon e Carol Lim sanno fare meglio di altri è capitalizzare al massimo l'eco mediatica della passerella. Da Kenzo la cura del set è pari a quella della collezione, perché prima del negozio la vera vetrina è già su Instagram. Questa volta la trovata è di sfilare nella nuova sede della Philarmonie de Paris, opera dell'archistar Jean Nouvel di recente apertura. Una location alla moda, per una serie di look dotati di innegabile astuzia commerciale. Felpe dai macroscopici moltivi tribali, giubbe di denim in technicolor, maglioni intarsiati e a fasce, cappotti militari e parka, e una generale tendenza alla sovrapposizione: roba da far gola a qualsiasi fashionista, specie se sensibile alla street-coolness. Il tema divaga poi nel punk degli scarponi, con impunture in formato maxi, fino allo spaziale di tute e cappe argentate. Perché la varietà, anche a costo di riuscire disomogenei, è l'anima del mercato.

© Riproduzione riservata