Un'esploratrice glamour la donna proposta sulla passerella di Issa London per il prossimo autunno-inverno. La Creative Director Daniella Helayel parte dalle stampe tapestry e navajo, dalle geometrie squisitamente etniche e dai tessuti leggeri e vaporosi, per raccontare un viaggio avventuroso, attraverso un'idea di lusso rilassato e confortevole. I tessuti sovrapposti e fluttuanti evocano paesaggi vergini e inesplorati, tradizione e innovazione si mescolano nella lavorazione artigianale e sui dettagli curatissimi, e l'elegante jacquard si stempera su mise voluminose, assumendo un piglio più contemporaneo, mentre l'intramontabile seta si declina su capi dal fascino anni 70: bluse printed dalla silhouette morbida, pantaloni flare perfetti all day long, leggeri katfani in chiffon stampato con ricami di perle e frange sullo scollo, sovrapposti a maglie a dolcevita in tinta unita, ma anche pellicce e coat foderati in pelle e shearling. Oltre ai classici grigi e al black&white, la palette colori s'intinge in nuance calde e vibranti come il cognac, l'ocra, l'arancio, il rosso, il blu e il verde giada. Lo spirito libero e nomade viene perfettamente incarnato dalla modella Cara Delevinge, che apre la sfilata, indossando un cappello fedora e un long dress di seta dai disegni aztechi.