Un musicista jazz estremamente colorato sfila sulla passerella di Iceberg per la primavera estate del 2013. Giacche decostruite, immancabile cappello in paglia a tesa stretta e arricciata, maglie morbide e dal collo largo. I pantaloni sono leggeri, con la riga davanti e il risvolto all’altezza della caviglia. Fondamentale, come da DNA del marchio, la maglieria, su cui compaiono micro fantasie dal sapore afro e dai colori caldi, o varie geometrie, tra cui un’ampia scelta di righe, che riescono a rievocare un’atmosfera vintage e al tempo stesso etnica. Maglia protagonista anche sui capospalla, in cotone e seta, che si animano di cromie intense e calde, passando dai blu, ai viola, fino alle diverse intensità dei rossi. (Giada Borioli)