“Una bella donna”, a questa semplice affermazione dice di essersi ispirato Haider Ackermann per la sua collezione. Un concetto apparentemente banale che Ackermann ovviamente interpreta alla sua maniera. Dove “bella” significa anche “notturna e seducente”. E un po' dandy. Completi maschili, camicie e blazer dal taglio impeccabile – da sempre segno di riconoscimento del designer – si accompagnano a gonne piene e abbinati a contrasto a layering di inserti di tulle e seta. E a tessuti dai bagliori metallici, color bronzo e oro. La palette oltre ai metalli prende in prestito le tonalità delle pietre preziose, verde smeraldo, viola ametista. Qualche incursione nel minimalismo, con due look in total black, non offuscano il fattore maschile e retrò che rimane l'elemento principale dove la Donna Ackermann si sente a proprio agio.

© Riproduzione riservata