Un'alta moda in pantaloni quella presentata da Armani Privé per l'haute couture del prossimo inverno. Larghi, lunghi fino ai piedi, in seta, velluto o lana. Stretti in vita proseguono poi morbidi e fluttuanti fino a terra, abbinati a giacche, maglie da bolero o soprabiti a trapezio. Bianchi, neri, dei colori pastello o ricoperti di cascate di paillettes, sono i protagonisti indiscussi della passerella, prima di lasciar spazio alle gonne. Anch'esse lunghe fino ai piedi, alternano le silhouette: quelle lunghe e dal taglio dritto fanno da contraltare a gonne a portafoglio morbidissime. Gli abiti al ginocchio strutturati - come fossero nati da un tailleur - sfilano accanto a lunghi abiti ricoperti di paillettes e fluttuanti. Così come i corsetti convivono con impalpabili camicette di chiffon. I colori, allo stesso modo, vedono coesistere gli opposti: ai tenui pastello vengono avvicinati fucsia e blu elettrico, oltreché l'immancabile blu notte, tanto caro allo stilista. (Giada Borioli)