La passerella PE 2015 di Giles Deacon è una nuova e pulitissima interpretazione dell'animaler, uno dei temi "classici" della moda, che invade ad ogni stagione le collezioni di molti creativi ma che tende, per antonomasia, a decantare uno stile aggressivo, forte e deciso (o in totale antitesi in chiave funny e giocosa).

Qui l'animalier lo troviamo però in una chiave totalmente nuova e diversa: dopo una serie di uscite dedicate a stripes ampie in rosa e bianco che condiscono tagli sixties molto pronunciati, fanno la loro comparsa abiti e maglioni "abbracciati" da serpenti, facce e zampe di leopardo stampate su chemisier in seta, stampe geometriche che racchiudono scorci e faune esotiche.

Un crescendo, uscita dopo uscita, che culmina in una serie di abiti lunghi caratterizzati da tessuti broccati, frange sottili che decorano il decolté, fino a fluidi caftani in seta sempre con stampe dal mondo animale. Ci sono movimento e novità in questa collezione che mantiene il dna bon ton del brand grazie ai colori: rosa pastello protagonista, nero classico da abbinare al bianco, accenni nocciola e grigio perla mai spento ma sempre brillante.